Studio di valutazione dell'attuazione dell'azione pilota sulla Disability Card dell'Unione Europea e dei benefici associati

È noto che le persone con disabilità partecipano meno a molti aspetti della vita sociale, come la cultura, il tempo libero, lo sport e i viaggi, non solo a causa delle barriere architettoniche, ma anche a causa dei vincoli economici. Per queste ragioni, nell’ambito della più ampia Strategia sulla Disabilità 2010-2020, la Commissione Europea ha lanciato un’azione pilota in 8 Stati Membri (Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Italia, Malta, Romania e Slovenia) introducendo una Carta Europea della Disabilità.
In questi stati, le persone affette da disabilità possono richiedere la Carta e con essa accedere a ingressi gratuiti o scontati nel settore della cultura, del tempo libero, dello sport e dei trasporti, sia nel loro paese d’origine che negli altri Stati Membri partecipanti alla sperimentazione. La partecipazione è volontaria sia per quanto riguarda le persone con disabilità che i fornitori dei servizi nei settori sopra elencati.
Lo scopo principale dello studio sulla Disability Card è quello di valutare l’attuazione dell’azione pilota in ogni Stato Membro così come i benefici prodotti, la sua efficienza in termini di costi e la sua trasferibilità nel resto dell’Unione Europea.
L’analisi del contesto è effettuata utilizzando i dati forniti da Eurostat e liberamente accessibili. Le informazioni sui costi e i benefici sono, invece, recuperate con interviste ai soggetti interessati, nonché con indagini online somministrate ai diversi attori coinvolti (le autorità di gestione di ogni Stato Membro, i fornitori di servizi e i titolari della Disability Card). Infine, per mettere in evidenza sia le buone che le cattive pratiche tra i diversi Stati Membri vengono realizzati dei casi studio con l’utilizzo di focus group.
Lo studio che valuta l’attuazione dell’azione pilota sulla Disability Card e i benefici associati è finanziato dalla Commissione europea – DG for Employment, Social Affairs and Inclusion, Unit C3 – Disability and Inclusion and Unit G4 – Evaluation and Impact Assessment.

Date: 2019-2020

Persone