Corsi di formazione professionali: sono efficaci per i giovani italiani disoccupati con un diploma di scuola superiore?

Questo progetto si colloca nell’ambito del bando della DG Employment, Social Affairs and Inclusion. Il progetto pilota presentato, per l’Italia, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che funge da capofila, è stato messo a punto da FBK-IRVAPP, in collaborazione con ASVAPP e ISFOL. Esso verte sulle iniziative di formazione professionale (corsi di lunga durata, a volte integrati con un periodo di stage) rivolte ai diplomati d’età inferiore ai 29 anni in un contenuto insieme di regioni italiane: Piemonte, Veneto, Trentino, Lazio e Puglia. Il disegno di valutazione è basato su un confronto, attuato tramite abbinamento statistico, tra partecipanti e non partecipanti ai corsi, dove le variabili osservabili di particolare importanza sono le storie occupazionali e il livello di istruzione dei soggetti interessati. FBK-IRVAPP ha curato lo svolgimento della ricerca per la provincia di Trento, in collaborazione con l’Agenzia del Lavoro di Trento, e per la regione Veneto in collaborazione con Veneto Lavoro. I risultati emersi dallo studio evidenziano un impatto positivo dei corsi sia in Veneto che nella PaT, rispettivamente dall’ottavo e dal decimo mese dall’inizio del corso. L’effetto positivo del programma permane nei mesi successivi, il massimo che si può osservare è rispettivamente 36 mesi e 27.  Il progetto si è sviluppato sulla base dell’accordo di collaborazione <Ammortizzatori> con l’Istituto di Statistica della Provincia di Trento (ISPAT) rientrante nel Protocollo di intesa per l’attuazione di ricerche statistiche.

Date: Dal 2013 al 2015

Persone